SismaMODE

Miglioramento sismico degli edifici

La nostra offerta prevede soluzioni tecnologiche che aumentano la sicurezza dell’intervento abbattendone i costi. Siamo diversi e più convenienti degli altri operatori del settore perché operiamo esclusivamente con partner di elevata e provata esperienza, con referenze documentate di altissimo livello, e vantiamo collaborazioni con docenti universitari specializzati nel settore per le consulenze scientifiche che ci permettono offrire soluzioni tecnologiche senza pari.

Il nostro metodo prevede il coinvolgimento del cliente nelle scelte in base:

  • alle caratteristiche strutturali dell’edificio ed allo stato in cui si trova l’edificio, quindi alla sua Classe sismica di partenza.
  • alla pericolosità sismica geografica.
  • alla intensità e frequenza degli eventi sismici riscontrati negli ultimi 1.000 anni in un raggio di 100 Km. di distanza dal luogo in cui è stato edificato l’edificio.
  • al livello di classe sismica a cui si vuole giungere e che risulta anche conveniente dopo l’intervento valutando i benefici offerti dal SismaBonus e la rivalutazione dell’immobile.

COME OPERIAMO:

FASE 1

Studio di fattibilità e offerta diagnosi sismica

Intervistiamo il cliente acquisendo tutte le informazioni necessarie per fargli pervenire uno studio di fattibilità, completato da circa 20 pagine di relazione che mira ad individuare:
  • a) L’offerta dei costi dell’indispensabile indagine sismica che attesta la Classe sismica Attuale dell’edificio a seconda del livello di approfondimento desiderato tra LC1 (Limitata), LC2 (Adeguata), LC3 (Accurata). I costi dell’indagine aumentano con il livello di accuratezza, per questo motivo i costi d’offerta della diagnosi sono accompagnati da un range di costo delle voci successive che compongono un intervento di miglioramento sismico.
  • b) Un range di costo della progettazione strutturale esecutiva e della direzione dei lavori strutturali in cantiere a seconda del livello di accuratezza dell’indagine (Lc1, Lc2, Lc3) che possa tenere conto delle diverse possibili risultanze della diagnosi.
  • c) Un range di costo per la progettazione delle opere complementari non strutturali (permessi a costruire, demolizioni e ripristini, piano di sicurezza di progettazione ed esecuzione, incarico di responsabile dei lavori) in cantiere a seconda del livello di accuratezza dell’indagine (Lc1, Lc2, Lc3) che possa tenere conto delle diverse possibili risultanze della diagnosi.
  • d) Un range di costo per l’intervento completo di Allestimento e disallestimento del cantiere, oneri della sicurezza, demolizioni e ripristini, intervento strutturale con la messa in opera di tutti i materiali, allontanamento del materiale di risulta alle pubbliche discariche, pulizia, finale a seconda del livello di accuratezza dell’indagine (Lc1, Lc2, Lc3) che possa tenere conto delle diverse possibili risultanze della diagnosi.
  • e) Un range d’importo per le opere di collaudo da parte di un professionista terzo a seconda del livello di accuratezza dell’indagine (Lc1, Lc2, Lc3) che possa tenere conto delle diverse possibili risultanze della diagnosi.
I punti b, c, d, e, saranno poi oggetto di offerta precisa all’interno del range di importi indicato, una volta che la diagnosi avrà stabilito le sue risultanze.

FASE 2

Offerta progettazione intervento e collaudo

L’offerta delle attività di progettazione, intervento edile e collaudo stimate nella fase precedente.

FASE 3

Realizzazione intervento e collaudo

In caso di accettazione dell’offerta vengono redatti i progetti, acquisiti i permessi e si esegue l’intervento con l’impegno e la necessaria attenzione per causare i minor disagi possibili a chi utilizza l’immobile, sotto la direzione dei lavori accessori di un progettista locale e dei lavori del progettista strutturale. Al termine dei lavori verrà eseguito il collaudo da parte di professionista abilitato terzo rispetto al progettista strutturale.

sismamode Alpi Adelmo Ravenna